FIAS - Federazione Italiana delle Associazioni Specialistiche

Lavori Specialistici: Pubblicato Il Decreto Sulle SIOS

11 gennaio 2017


Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 3 del 4 gennaio 2017, il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 10 novembre 2016, n. 248 sulle elenco SIOS relativo al “Regolamento recante individuazione delle opere per le quali sono necessari lavori o componenti di notevole contenuto tecnologico o di rilevante complessità tecnica e dei requisiti di specializzazione richiesti per la loro esecuzione, ai sensi dell’articolo 89, comma 11, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50”.

Il suddetto decreto definisce l’elenco delle opere per le quali sono necessari lavori o componenti di notevole contenuto tecnologico o di rilevante complessità tecnica, quali strutture, impianti e opere speciali, nonché i requisiti di specializzazione richiesti per la loro esecuzione.

Mit decreto 10 novembre n. 248 – Qualificazione, che entra in vigore il 19 gennaio 2017.


__________________________________________________________

A seguito del parere favorevole del Consiglio di Stato del 21 ottobre scorso in merito allo schema di decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti recante “individuazione delle opere per le quali sono necessari lavori o componenti di notevole contenuto tecnologico o di rilevante complessità tecnica e dei requisiti di specializzazione richiesti per la loro esecuzione, ai sensi dell’articolo 89, comma 11, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50”, è  stato siglato dal Ministro delle Infrastrutture Delrio il 10 novembre 2016 il decreto in oggetto.

 

Il decreto è sostanzialmente identico all’impianto normativo precedente (rif. art. 12 del D.L. 47/2014 – regime transitorio) al nuovo Codice, ma con l’introduzione di alcune novità di rilievo.

 

In particolare si rileva che l’elenco delle SIOS passa dalle precedenti 13 a 15 categorie, tramite l’inserimento anche delle categorie OS 12-B (Barriere paramassi, fermaneve e simili) e OS 32 (Strutture in legno), per tutto il resto restando invariato l’elenco delle strutture, impianti ed opere contenute nell’art. 12 del D.L. 47/2014.

 

Inoltre vengono individuati alcuni requisiti di specializzazione per l’esecuzione delle opere super-specialistiche, con particolare riferimento a: specializzazione e formazione continua e aggiornata del personale tecnico; disponibilità ove pertinente di adeguati stabilimenti industriali.

 

Nel nuovo decreto, in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, la cat. OS 21 (opere strutturali speciali) è stata confermata tra le SIOS, mentre non è stata valutata tra le categorie “degne” di entrare nel novero dell’elenco delle specialistiche qualificazione obbligatoria, la cat. OS20B (Indagini geognostiche).

 

E' previsto anche nel decreto un periodo di "monitoraggio" di 12 mesi, durante il quale il Ministero delle Infrastrutture verificherà gli effetti sul mercato delle nuove norme in vista di un eventuale aggiornamento.

 

 

 

Lavori specialistici firmato il decreto: salgono a 15 le categorie "protette" -

 

Edilizia e Territorio 14 novembre 2016

 

Visualizza file allegato
Condividi su Facebook
FIAS - Federazione Italiana delle Associazioni Specialistiche
Piazza Bologna 49 - 00162 Roma - Tel/Fax: 06 4828261 - Email: info TA fiasfederazione TOD it
C.F. 97741990580 - Privacy - Laws
2013
Creatiweb